L’Aglio Rosso

L’Aglio Rosso di Proceno si trova nel territorio del Comune di Proceno, in provincia di Viterbo.
Il clima temperato e i terreni situati a circa 400 m s.l.m. fortemente argillosi conferiscono al prodotto quelle caratteristiche qualitative che lo rendono così particolare.
L’ Aglio Rosso di Proceno è stato iscritto nel Registro Volontario Regionale ARSIAL per la “Tutela delle risorse genetiche autoctone di interesse agrario” della Regione Lazio, di cui ne identifica l’areale di produzione,
in quanto minacciato di erosione genetica (L.R.15/2000). Il Tallo e l’Aglio Rosso di Proceno sono riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole come prodotti agroalimentari tradizionali ed inseriti nel relativo Elenco Nazionale della Regione Lazio.

Un pò di storia

L’Aglio Rosso di Proceno, (alliumsativus L.) è caratterizzato da un bulbo di medie dimensioni, con bulbilli corti e tozzi e la tunica (la pellicina esterna) dal caratteristico colore rosso. Il sapore è forte e piccante, il profumo intenso e persistente. Presenta una conservabilità prolungata fino all’ottenimento del nuovo prodotto. La semina avviene tra dicembre e febbraio, la raccolta da fine giugno a luglio, dopodiché le piante, una volta essiccate, vengono legate con la caratteristica forma a treccia detta anche “resta”, di qui “arrestare l’aglio” si dice per l’operazione dell’intreccio in dialetto.